giovedì 5 giugno 2008

Una musica può fare


Cinque brani, non-uno-di-più, per il meme musicale di Francesca.

La situazione mi aiuta: Lucia non c'è. Decido egoisticamente di -ehm- non tener conto dei suoi gusti musicali. Così posso tagliare in quattro e quattr'otto: Perdere l'amore di Massimo Ranieri, Quello che le donne non dicono di Fiorella Mannoia, Estate dei Negramaro, Uomini soli dei Pooh.
Se c'era lei, sai che lotta.

Resta comunque un sacco di roba, bisogna che mi dia delle regole.
Eccole:

- Sceglierò un solo brano tra questi generi: musica classica, pop contemporaneo, pop anni '60-'70 (un genere a sé), musica italiana, jazz.
- Eviterò i brani troppo conosciuti. L'idea m'è venuta guardando la lista di Fra: se non mi impongo questa regola rischio il copia-incolla.
- Solo musica presente su youtube.

Cominciamo!

1) Musica Classica. Devo scegliere tra il finale dell'Uccello di fuoco Oiseau de feu e il I mov. della sonata n° 2 di Prokofiev. Ok, scelgo l'uccello. Primo, per il mio incondizionato amore per le arpiste. Poi per il crescendo entusiasmante: questo brano inizia con un corno che sussurra la melodia principale e finisce col grandioso furore dell'orchestra al completo. Da ascoltare quelle mattine lì.

2) Pop contemporaneo. Chi legge Renzo e Lucia sa bene quale sia l'ossessione pop del momento: Love is a losing game in tutte le salse. Il problema è che sto cercando di disintossicarmi: per dieci giorni questa canzone ha avuto il controllo del mio cervello: un mal di testa... Dato che il dottore me l'ha vietata per un po', mi butto su La Vedova Bianca, degli Afterhours. Squarciaanima.

3) Pop anni '60-'70. Niente Led Zeppelin, troppo facile. Niente Pinball Wizard: dopo che Morgan l'ha fatta cantare agli ARAM è una Hit pure quella. Scelgo See me, feel me, cantata da Roger "Ricciolibiondi" Daltrey nello splendore dei 20 anni. Da brivido.

4) Musica italiana. Facile. Si tratta di scegliere tra Molto lontano di Paolo Conte e Morna di Vinicio Capossela. Facilissimo. Urgh. Allora, ehm. The winner is: ...orcoboia, non ce la faccio. Un medley, si può? No? Bene. Ripiego (si fa per dire) su Una musica può fare, piango ogni volta.

5) Jazz. Questa è facile sul serio. Perché tra John Coltrane che suona Naima e Sarah Vaughan, io scelgo lei. Il fatto è che a 13 anni m'innamorai perdutamente di Sarah Vaughan. Il mio primo bacio alla francese lo diedi a uno specchio immaginando che fosse Sarah Vaughan. Cantava I can't give you anthing but love e io pensavo: guarda che basta, basta e avanza.

2 commenti:

Fra ha detto...

Veramente una gran bella selezione musicale...la mia preferita: capossela
Un abbraccio, anche a Lucia che secondo me ti prende a mazzate non appena si accorge dell'estromissione!
:D
Fra

LUCIA ha detto...

1) Ha aspettato che andassi via, altro che. Senza dire nulla!

2) La foto della sfrontata e la faccenda del bacio allo specchio. Bof!

3) Ha pure barato. Ha citato ben 17 canzoni.

Questi uomini.